Ascolta il podcast

Polesine Gol

Adriese cede lo scettro; a Scardovari è festa Promozione

Adriese cede lo scettro; a Scardovari è festa Promozione

26 Mar 2019 - Google+
Parte delle immagini pubblicate sono tratte da internet e quindi di pubblico dominio: nel caso avessimo pubblicato inavvertitamente immagini protette da copyright siamo pronti a rimuoverle dietro segnalazione.

L’Italia del CT Mancini festeggia come fenomeno Moise Kean per aver segnato all’esordio in azzurro  contro la Finlandia in corsa per gli Europei 2020.
Noi come fenomeno che si ripete festeggiamo la ‘normalità’ del ritorno in Promozione da parte dello Scardovari Calcio, quadra evidentemente con tanto fosforo calcistico visto che la chiamano “La squadra dei Pescatori”, per la sua connotazione geografica particolare.
Là nel Delta del Po , là in Sacca…così ha già festeggiato domenica scorsa con tanto anticipo il salto dalla Prima categoria alla Promozione.
E allora mettiamo in cover fotogallery il ‘lancio’ da parte dei suoi giocatori, sia di mister Fabrizio Zuccarin ‘profeta in patria’ che del presidente young Stefano Pandora gran promoter di sport anche tra basket e dintorni.

Insomma a Scardovari era normale sognare il salto in Promozione perché era il sogno di una Comunità che si è meritato una speciale considerazione nazionale grazie proprio ai suoi calciatori , veri rappresentanti del territorio ed della sua Gente.
Questo è il sogno più bello, perché da Calcio Dilettanti, in una settimana  che ha visto realizzarsi anche alcuni sogni prototipo di livello nazionale.
Basti pensare all’evergreen Quagliarella che ha giocato in azzurro con l’Italia del CT  Mancini per giusti meriti di capocanonniere della Serie A addirittura davanti a CR/ Cristiano Ronaldo juventino incontenibile pro Juve in Champions.
Ma sognare fa bene al cuore, come hanno fatto i 40 mila spettatori all’Allianz Stadium strapieno , durante il big match scudetto vinto 1-0 a Torino dalla Juve women ( Lady Rita Guarino come mr Allegri) vs Fiorentina.

Come ha fatto bene anche al sottoscritto aver visto a Padova insieme a Don Ciotti & Libera tanta gente insieme , compreso i Giornalisti, per tenere alta l’attenzione per la lotta contro tutte le mafie.
Ed   essere andato poi sabato a Ferrara , in Municipio , partecipando al Corso organizzato dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti dal titolo “ Tutori nel tempo. Rappresentare e sostenere i minori stranieri soli nella nostra città’, presente tra i relatori anche Giuseppe Spadaro ( in jeans perché …a Ferrara si sente di casa) presidente del Tribunale dei Minori di Bologna.

Fermo restando che la Spal era a riposo come tutte le altre squadre in SERIE A, visto gli impegni azzurri dell’Italia di Mancini appunto vs la Finlandia, ho comunque soddisfatto il mio animo Sport & Life …camminando tra i Monumenti Estensi e lo staff organizzativo ella Gran Fondo del PO impegnato nel centro storico con ‘La Furiosa’…bici storica.
Di cui peraltro la domenica mattina ho fotografato alcuni passaggi ciclistici sul lungo Po a Crespino, giusto per completare l’opera e onorare il promoter Simone Zannini e gli oltre 1500 ciclisti cha hanno fatto il tour nelle due provincie ( passaggio del PO a Corbola e breve tappa in piazza a Bottrighe) .
Con un percorso corto di 81 chilometri e il percorso lungo della Gran fondo del PO di ben 133 km, con bici modernissime e agonismo storico.

Detto questo … rieccoci nel nostro Mondo Calcio segnalando in SERIE C il pareggio ‘diesel’ del Lanerossi Vicenza a centro classifica ( 2-2 in trasferta vs Sudtirol) e la vittoria –ossigeno della Virtus Vecomp VR ( per 3-0 vs Rimini) che permette ai veronesi di fare un grande balzo in avanti in chiave salvezza, anche se resta ancora inguaiata in zona Play out, mentre la leadership del Pordenone ( a + 6 sulla Triestina ) sta veleggiando verso la Serie B sempre più a portata di mano.

Ma eccoci nel nostro habitat più naturale : il Mondo Calcio Dilettanti, partendo dalla SERIE D, dove registriamo due passi falsi per le polesane. Infatti l’Adriese di mr Michele Florindo, nell’anticipo del sabato ha solo pareggiato 4-4 fireworks sul sintetico in trasferta vs Virtus Bolzano, dove ha calciato sul palo un rigore con Marangon ma dove deve anche ringraziare il suo portiere Milan per aver parato in avvio un rigore calciato dagli altoatesini. Peccato perché adesso l’Adriese del presidente Scantamburlo ( tropo spesso balbettante in trasferta contro le squadre ‘piccole’ ) ha perso al leadership, a scapito dell’ArzignanoChiampo che invece ha vinto 3-0 in trasferta a Cartigliano.
E domenica prossima ci sarà il derby polesano al Bettinazzi di Adria tra Adriese e Delta Porto Tolle, quest’ultima purtroppo sconfitta per 2-0 nel turno casalingo contro l’Union Feltre che ha segnato entrambe le reti su rigore ( il primo segnato da Madiotto , il secondo parato da Adorni, ma poi tap in di Cali che l’aveva calciato dal dischetto).
Da segnalare comunque che in settimana la dirigenza aveva risolto la querelle esistente con questo comunicato n.12 Posted By Delta Porto Tolle on 20 Marzo 2019 sul sito societario: << La Società Delta Calcio Porto Tolle comunica che l’attaccante Dario Sottovia rientrerà oggi con il gruppo.>>.
E per la cronaca e per la storia Dario Sottovia è sceso in campo a Porto Tolle al 22’ st , quando i feltrini Arvia & Company stavano già vincendo 2-0, mentre sul finire il Delta PT di mr Zattarin perdeva anche bomber Traini per doppia ammonizione.
E così per il Delta PT del presidente Mario Visentin purtroppo i Play off richiamo di sfumare.
Per la serie Polesine Gol & Dintorni …accontentiamoci questa settimana della vittoria-ossigeno in chiave salvezza da parte della Clodiense Chioggia di mr Mario Vittadello per 3-0 in trasferta a Trento contro il fanalino di coda.
A completamento segnaliamo che è sempre più inguaiato il Levico di mr Paolo Favaretto, perché sconfitto 2-0 in trasferta vs Cjarlins Muzane, mentre con implicazioni Play Out segnaliamo i seguenti altri risultati: Belluno – St Georgen 0-0 ; Campodarsego – Montebelluna 0-1; Este – Chions 3-0; infine Sandonà – Tamai 0-2.

Baipassando il campionato di ECCELLENZA, dove non ci sono squadre polesane e dove in vetta ci sono rispettivamente il Vigasio ( ma in scia attenzione al Caldiero Terme…) e la Luparense ( ben + 10 sul Mestre in sorpasso sul LiaPIave perché battuta 2-1 ), eccoci a raccontarvi il Calcio …dei poveri ma belli.

Partendo da quello del Campionato di PROMOZIONE, Girone A, dove gioca il Badia Polesine di mr Ruggero Ricci che resta inguaiato  in zona Play out avendo solo pareggiato 0-0 in trasferta a Castelnuovo Sandrà. Detto che in vetta è quasi matematicamente promosso il Castelbaldo Masi e che sul fondo è ultimo il Chiampo, vi diamo i seguenti risultati di giornata: Alba Borgo Roma – Seraticense 1-0; Cadidavid – Sitland Rivereel 1-1; Castelbaldo Masi – Aurora Cavalponica 1-1; Chiampo- Nogara 1-3; Cologna Veneta – Virtus Verona 2-1; Mozzecane – Albaronco 2-2; infine Povegliano VR – Oppeano 3-2.

Restando nel campionato di PROMOZIONE, ma nel Girone B, segnaliamo innanzitutto il pareggio 1-1 casalingo agganciata da bomber Davide Ghezzo per il Porto Viro di mr Augusti vs Vigolimenese.
Certo la corsa Play off non è ancora del tutto sfumata per il Porto Viro , ma è comunque una annata positiva e senza problemi di bassa classifica.
Tutto questo in un girone che vede in vetta sempre lepre l’Albignasego mentre in coda è già spacciato il Maerne ( anche se ha vinto 2-1 a Dolo )..
Tutto questo anche per effetto dei seguenti altri risultati di questa 26esima giornata di campionato: Ambrosiana Trebaseleghe – Union Graticolato 1-0 ; Azzurra Due Carrare – Torre 2-0 ; Janus Nova – Albignasego 1-2; Miranese – Union Cadonegeh 0-1 ; Saonara Villatora – Robeganese Salzano 3-2; infine Spinea-secondo e winner 1-0 vs Aurora Legnaro.

Passando al campionato di PRMA CATEGORIA, facciamo subito chapeau allo Scardoavri del presidente Stefano Pandora & staff, al mister Fabrizio Zuccarin & All players perché domenica hanno festeggiato già il salto in Promozione con ben 5 giornate d’anticipo visto anche la vittoria per 3-0 ( reti Pianta, Bellemo, Sambo) nel derby vs la Tagliolese.
Insomma una annata straordinaria per i ‘pescatori’ visto anche la prossima finale di Coppa Veneto, mentre in scia al secondo posto si conferma il Rovigo di mr Davide Pizzo vincendo 2-1 nel derby stracittadino vs la Turchese di mr Fusetto.
Male per le altre tre polesane di questo campionato. Infatti il Loreo di mr Resini ( inutili le reti di Boscolo Zemelo e Neodo) ha perso 3-2 sul sintetico di Solesino, così come ha perso per 4-1 l’Union Vis di mr Thomas Bonfante in trasferta vs Due Stelle , come pure ha perso la Fiessese di mr Trambaioli per 1-0 e su rigore nel turno casalingo vs Codevigo.
Da segnalare sul fondo il colpo di coda del Nuovo San Pietro ( ultimo e già quasi retrocesso ) che ha sorprendentemente vinto 2-1 sullo Stroppare ( terzo).
Da segnalare altresì con implicazione Play out i seguenti altri risultati : Bassa Padovana – Cartura 5-1 ; Pontecorr- Borgo Veneto 2-2 ( doppietta ospite di Manfrin).

Estremamente interessante in chiave Play off invece la SECONDA CATEGORIA, Girone H, dove sono andato a vedere e raccontare in cronaca diretta per Delta Radio il big match tra il Papozze di mr Tessatin e la Villanovese di mr Antonio Moreno Marini, vinta dai locali per 2-0 grazie alle reti di Lacetera e Mazzucco ( capocannoniere con 24 reti , ma che in avvio si è fatto parare un rigore dal bravo Bettoni ).
Per la categoria è stata una bella partita, con la Villanovese più manovriere fino a metà campo ma poco incisiva in zona area, mentre i locali sono stati ottimi contropiedisti e cinici sotto rete.
Intanto in vetta il Pettorazza di mr Alessandro Mantoan ha vinto all’inglese 2-0 vs Stientese grazie alle reti di Bellan e Mazzetto confermandosi così a +9 sul Cavarzere che peraltro ha vinto 1-0 in trasferta vs Duomo-ultimo con match winner Baratella.
Detto che la griglia Play off è già definita , segnaliamo che si stacca al quinto posto il Frassinelle di mr Saterri perché sconfitto in casa ( 1-2 vs Boara Polesine di mr GP Zanapa). A completamento con implicazioni Play out segnaliamo Altopolesine- Medio Polesine 4-0 ( doppiette Mazzola e Spirandelli ) ; Real Pontecchio – Salara 3-3 ; Canalbianco ACV – Zona Marina 0-0 come peraltro tra Crespino GV e Cà Emo.
Restando in SECONDA CATEGORIA , ma nel Girone L / PADOVA, dove giocano però tre squadre polesane, ricordiamo tra queste solo il Granzette di mr Zerbinati vincente per 2-0 vs Virtus Agna. Hanno perso invece sia il Beverare di mr Flavio Crivellari ( per 2-1 ad Arzergrande) che la sofferente Union San Martino di mr Mauro Bertipaglia ( per 2-1 in trasferta vs Stra Riviera del Brenta).

In un girone che ha visto la 'gran festa promozione by champion Casalserugo di mr Meneghello , vincente 2-1 in trasferta nel testacoda vs Ponte San Nicolò, perciò a più 15 sul San Michele anche per effetto dei seguenti altri risultati di giornata: Anguillara JR – Cristoforo Colombo 2-0; San Fiudenzio Polverara – Vigonza 0-0; San Michele – Pellestrina 3-3; infine Santangiolese – Voltaroncaglia 1-2 .
A questo punto, a completamento della nostra panoramica settimanale, eccovi la TERZA CATEGORIA / ROVIGO dove leader Borgoforte ( unica squadra padovana) ha già prenotato il salto di categoria avendo rifilato settebello a zero al Buso, fermo restando che in scia ma a – 6 la Ficarolese di mr Marzanati ha rifilato quaterna secca al San Pio X
Rovigo.
Nella sfida Play off Albarella Rosolina Mare di mr Fecchio ( ma sempre quarto) si avvicina al Polesine Camerini ( sempre terzo) avendolo battuto per 2-0.
Detto che era a riposo Audace Bagnolo, segnaliamo a completamento i seguenti altri risultati: Bellombra – Baricetta 0-2; Grignano – Canda 1-1 ; infine Roverdicrè – Giovane Italia Polesella 0-2.

PENSIERINO FINALE & CURIOSITA’ / Detto che lo Scardovari ha festeggiato il salto in anticipo in ‘Promozione’ rientrando in un campionato più consono al blasone, giova ricordare che anche nel padovano è successa analoga situazione.
Parliamo del CASALSERUGO che a suon di vittorie e di gol ha domenica festeggiato il suo ritorno in PRIMA CATEGORIA.
Grande festa quindi a Casalserugo per i giocatori di mister Meneghello, che arriva con 4 giornate d’anticip sulla fine del campionato. Decisiva la vittoria per 2-1 nel testacoda a Ponte San Nicolò, che perciò ha garantito un vantaggio di ben 13 punti sul San Michele 2009.
Peraltro per il Casalserugo è stato un campionato sempre in vetta, frutto del miglior attacco con 66 reti e della seconda miglior difesa ( con 26 gol subiti, cioè 5 in più della polesana Granzette).
 
( Sergio Sottovia )


Lascia il tuo commento cliccando qui!

0 Commenti

Lascia il tuo commento!

Rimani aggiornato sui commenti di questo articolo

Scegli la tua immagine: